Chiude in gloria, sabato 27, il CIRCO DELLE CROSTE 6

Da ultimo, per terminare col botto come da copione… sabato 27 dalle 22.00 al campo sportivo Gigi Piccoli il CIRCO DELLE CROSTE 6!

locandina circo delle croste 2015_lowCome una malattia che non si riesce a debellare, torna la più improbabile serata del divertimento, l’ics Fuktor dei poveri! Attori e attrici, cantanti, mimi, nani e ballerine si cimenteranno nella più sgangherata kermesse che questa città abbia mai saputo mettere in scena.

Come sempre sarà il pubblico a decretare i vincitori, osannandoli e omaggiandoli con lanci di verdura, bombe carta e arguti improperi. Giudice di tutte le grida, l’infernale, implacabile, indiscutibile macchina brevettata, il Sigometro®.

Da un’atroce idea de L’ombroso, di cui durante Brutti Caratteri sarà disponibile in anteprima, fresco di torchio,  il denso numero 30:

L’ombroso trenta: rideteci se avete coraggiocop-numero-30-500x707

Vi siete mai chiesti perché nelle barzellette il popolo faceto ci mette sempre i carabinieri e i pulotti mai? Si possono riconoscere diverse ragioni a questa sottile forma di discriminazione. Innanzitutto i carabinieri erano veneti in Calabria e siciliani in Veneto, il che è di per sé una situazione potenzialmente comica. Poi bisogna ricordare che i carabinieri portavano un’uniforme carnascialesca coi pennacchi e i cappelloni, buffoneria che ancora un poco si conserva nelle divise e negli atteggiamenti odierni. Ma la ragione fondamentale al fatto che nessuno racconta barzellette sui celerini, è che non fanno ridere.
L’ombroso ha voluto per sua natura matrigna andare contro corrente, riparare a questa ingiustizia. Il risultato è che, allo stesso modo delle barzellette, il numero che vi proponiamo da portare sulle spiagge del salato mediterraneo non farà ridere nessuno. Per quanto graficamente curato come un bebè, ricco, denso, sgargiante dei molti buoni contributi, c’è venuto fuori come una barzelletta dal finale troppo amaro. Perché non c’è niente da ridere.

This entry was posted in Brutti Caratteri 2015. Bookmark the permalink.