Gio 28 set / Yellow Kim, stampa clandestina in Corea del Nord

Per la prima volta a Verona in mostra riviste, poster, fumetti e fanzine satiriche della Yellow Kim, l’unica casa editrice indipendente nordcoreana che ha sfidato il regime. L’eccezionale evento vedrà la partecipazione dei curatori italiani e la presentazione del rarissimo catalogo comprendente la produzione di questa incredibile anomalia culturale. In collaborazione con Autoproduzioni Fichissime Anderground e L’ombroso.

Inaugurazione 18.00 / Presentazione catalogo 20.30 / Visitabile anche venerdì / dove?             la Sobilla, salita Santo Sepolcro 6b

 Da Wikipedia:

Aju Meosjin, detto il Bonelli coreano (Pyongyang, 7 maggio 1946), è un fumettista nordcoreano, noto soprattutto per aver dato vita alla casa editrice Yellow Kim.

Biografia

La famiglia Meosjin fonda agli inizi degli anni trenta una piccola tipografia nella la città di Wŏnsan-si (원산시; 元山市), città portuale da cui arrivavano molte merci dall’estero e soprattutto dal Giappone, tra cui stampe, libri e fumetti. Dopo la divisione della Corea, la famiglia si sposta nella capitale Pyongyang (평양?, 平壤), dove si specializza in stampe e litografie, con soggetti a tema governativo, come propaganda o libri scolastici. Poco meno di un anno dopo il trasferimento nasce Aju Meosjin, che lavora sin da adolescente con il padre. Il gran numero di testi raccolti in molti anni dalla famiglia, soprattutto i primi manga giapponesi, portano il ragazzo ad appassionarsi al disegno, creando e distribuendo i primi fumetti satirici nord-coreani, senza molto successo. [continua a leggere…]

Non ne hai a sufficienza? Vuoi saperne ancora di più? Vai qui e qui!

This entry was posted in 2017. Bookmark the permalink.